Descrizione Progetto

Se volete fare un tour in moto indimenticabile, immersi in un paesaggio da favola, e se amate il mare della Calabria, l’itinerario ideale per ogni motociclista non può che essere questo che vi proponiamo. Si parte da Pizzo Calabro e si costeggia la splendida Costa degli Dei, passando per Tropea, Capo Vaticano, Bagnara Calabra, Scilla, fino ad arrivare al traguardo a Reggio Calabria. Un percorso per un mototurismo eccellente. La strada provinciale 22 e la strada statale 18 sono curvose al punto giusto e regalano ai mototuristi scorci panoramici sul mare incantevoli. Da percorrere preferibilmente in primavera o in autunno per evitare il traffico estivo.

Pizzo Calabro è un borgo marinaro situato nella provincia di Vibo Valentia, lungo la Costa degli Dei bagnata da un mare incredibile. Da visitare la chiesetta di Piedigrotta, luogo di culto cattolico, interamente scavata nelle rocce tufacee, situata un chilometro a nord di Pizzo, in località “La Madonnella”. Il borgo è dominato dal Castello Murat che ospita un museo. Uno dei punti più vivaci di Pizzo è la Piazza della Repubblica, la piazza centrale del borgo a picco sul mare. Da questo splendido punto panoramico, detto U Spunduni o La Balconata, si può ammirare un panorama spettacolare sulla costa, soprattutto al tramonto. Il borgo di Pizzo è anche famoso per essere la patria del tartufo.

Tropea, definita “la perla del Tirreno”, è situata su un tratto di costa chiamato “Costa degli Dei”, a indicare le meraviglie paesaggistiche che la caratterizzano. Tropea è infatti nota per le vedute panoramiche e per i suoi giardini. Il mare ha acqua cristallina e colori caraibici; la spiaggia di Tropea è di una bellezza abbagliante. Le spiagge a Tropea sono una più bella dell’altra. Michelino, Capo Cozzo, Riaci, Mare Piccolo con l’isola. Da vedere il Santuario Santa Maria dell’Isola che sorge su un bellissimo isolotto ed è il simbolo di Tropea. Dal piazzale antistante si gode di un bel panorama. Si può visitare anche il giardino.

Scilla, tra i borghi più belli e caratteristici d’Italia, località turistica e balneare, il cui nome deriva dal greco Skylla ed è collegato alla figura mitologia della ninfa Scilla è caratterizzato dal Castello Ruffo che si trova sul Promontorio Scillèo tra le due spiagge, Marina Grande e Chianalea. Da non perdere il quartiere di Chianalea, un antichissimo borgo soprannominato la piccola Venezia del Sud. Da visitare le Grotte di Tremusa che si trovano a 600 metri sul livello del mare e sono costituite da cavità formate dall’acqua. L’economia di Scilla è da secoli legata alla pesca del pescespada.

Reggio Calabria. Il Lungomare Falcomatà è la destinazione ideale di questo fantastico giro in moto con la sua veduta al limite della realtà, con vulcani a destra e sinistra, lo stretto, il tramonto, alberi secolari, l’anfiteatro immerso nel mare, la Sicilia che sembra talmente vicina da poterla toccare. Da vedere assolutamente. Gabriele D’annunzio lo definì il più bel miglio d’Italia. E in effetti è molto bello ed è giustamente uno dei fiori all’occhiello della città di Reggio. Il colpo d’occhio che si gode sullo stretto e sulla Sicilia è veramente notevole. Molto belle le sculture di Rabarama, installate davanti alla Villa Zerbi. Fantastici i localini sul mare, dove si possono degustare ottimi aperitivi ed apericena. Da non perdere il Museo Archeologico Nazionale che racconta un passato magnifico con tanti vasi e statue, tra cui i famosi ed imperdibili Bronzi di Riace, che risalgono alla Magna Grecia. Castello Aragonese, molto vicino al Duomo, in pieno centro storico. Dal di fuori è una costruzione maestosa e poderosa. Basilica Cattedrale di Reggio Calabria Maria SS Asunta, al centro città attraversando il Corso Garibaldi si arriva a questo splendido e maestoso esempio di architettura. Ricostruito dopo il terremoto del 1908, vanta un mix di vari stili ma è il liberty che trionfa nella facciata. All’interno il bianco della pietra e le grandi vetrate della cattedrale lo rendono molto luminoso e maestoso.